Philip Goyret

«Quanti hanno la missione di guide nella Chiesa – sacerdoti, Vescovi, Papi – sono chiamati ad assumere non la mentalità del manager ma quella del servo, a imitazione di Gesù che, spogliando sé stesso, ci ha salvati con la sua misericordia» (Francisco). Non servono infatti i preti-manager, che abbiano ottime qualità organizzative e siano efficaci nella gestione amministrativa; c’è bisogno piuttosto di sacerdoti che abbiano il cuore compassionevole di Cristo Buon pastore, e diventino, così, canali adeguati della grazia e della misericordia del Padre.

Ciò comporta aver un’idea adeguata e convincente dell’identità sacerdotale, perché l’esistenza sacerdotale emerge, nella sostanza, dall’essere sacerdotale e dalla corrispondenza alla grazia. In questo corso si cerca perciò di far convergere gli aspetti biblico, liturgico, dogmatico e ecclesiologico con gli aspetti morale, pastorale, spirituale e canonico, in modo tale da arrivare ad una visione integrale del sacerdozio cristiano. Per essere fedeli a questa prospettiva, le diverse dimensioni menzionate non si presentano in modo separato — non costituiscono sezioni speciali —, ma si trovano fra loro intrecciate nei diversi temi sviluppati, in modo tale da offrire una riflessione teologica unitaria.

Topic outline